Torna "Febbraioateatro": la tredicesima edizione dal 17 febbraio al 10 marzo 2019

Stagione numero tredici per "Febbraioateatro", rassegna-concorso firmata dalla Compagnia Astichello d'intesa con l'Amministrazione Comunale di Monticello Conte Otto. Quattro gli spettacoli in cartellone, tutte produzioni venete che si sfideranno da domenica 17 febbraio a domenica 10 marzo, sempre con inizio alle 16, nell'Aula Magna delle Scuole Medie di Cavazzale, per conquistare il 12° Premio "Danilo Dal Maso", decretato dal pubblico e dedicato alla memoria dell'attore e autore della compagnia di Monticello, prematuramente scomparso. Quest'anno inoltre, in occasione del proprio 50°, la Fidas, storico partner della manifestazione, assegnerà anche un premio alla migliore interpretazione. Entrambi i riconoscimenti sono rappresentati da una scultura, opera dell'artista locale Alessandro Maggioni.

Si inizia dunque domenica con le risate piccantine de "L'altro lato del letto", divertente commedia firmata da Giovanni Badellino e messa in scena dalla compagnia La Calandra di Dueville, per la regia di Bruno Salgarollo. Teatro della vicenda è il piccolo appartamento che due giovani - il deciso e diretto Marco e il timido e impacciato Simone - condividono per ridurre le spese. L'invito a cena rivolto a due ragazze da poco conosciute si trasformerà in una girandola di equivoci, incentrati sui gusti sessuali dei due e complicati a non finire dall'andirivieni di personaggi a dir poco sopra le righe: dall'ex moglie di Marco con padre suonato al seguito al padrone di casa, Lorenzo detto Lory. La situazione sarà sul punto di precipitare, ma il lieto fine, ovviamente, non mancherà.

Ancora una casa al centro della seconda commedia in cartellone, domenica 24 febbraio: "Violassion de domicilio" di Emilio Calieri, proposta a Cavazzale dalla compagnia El Tanbarelo di Bellombra, in provincia di Rovigo, per la regia di Giuliano Visentin. Bianca, figlia di un custode di musei, ha fatto credere a Roberto, conosciuto in villeggiatura, di essere la figlia di un professore dell’Accademia delle Belle Arti. Il giovane, innamorato di lei, decide di andarla a trovare a Venezia, accompagnato della sorella. Aiutata da Prospero, la ragazza accoglie i due nell'appartamento di un professore, assente per qualche giorno. Neanche a dirlo, le bugie e gli equivoci rischieranno di portare amare conseguenze: ma, alla fine, sincerità e amore metteranno tutto a posto. 

Una commedia ricca di divertimento, ma anche di spunti di riflessione, per il terzo appuntamento della rassegna, domenica 3 marzo. La compagnia La Moscheta di Colognola ai Colli, nel Veronese, metterà in scena una versione veneta di "Ben Hur", applaudito testo del romano Gianni Clementi, tra i più fertili e apprezzati drammaturghi della scena attuale. Protagonisti della storia sono un fratello e una sorella, entrambi divorziati, che convivono tirando avanti con il lavoro di lei per una chat erotica e quello di lui, che si fa fotografare vestito da "centurione" davanti all'Arena. L'arrivo di un clandestino dai mille talenti darà una svolta insperata alla loro esistenza: ma un imprevisto li porterà a dover compiere una scelta. 

Un testo originale per il quarto e ultimo appuntamento. Domenica 10 marzo, il gruppo musical-teatrale dei Lunaspina di Montecchio Precalcino proporrà "Di tabacco si vive!", monologo scritto da Roberta Tonellotto, che ne è anche la cantante, e interpretato da Marco Barbiero. L'attore vestirà i panni di Giacomo, uno dei tanti contrabbandieri di tabacco attivi a fine ‘800 nei paesi del  Canal di Brenta. Attraverso la sua storia, trascinante, ricca e di emozioni e intrecciata ad un'accurata scelta di canzoni di diverse epoche e tradizioni, il pubblico sarà portato a riflettere sull'idea di confine, sia fisico che mentale, guardando al nostro passato per leggere il presente. 

Terminata la fase di gara, saranno fissati data e luogo della premiazione, nella speranza di poter usufruire del palcoscenico del Teatro Roi di Cavazzale, a restauro ultimato. Oltre che in collaborazione con la Fidas, la rassegna è realizzata con  Pro Loco e Fita Veneto e con il contributo della BCC Banca San Giorgio Quinto Valle Agno. Al termine di ogni spettacolo, brindisi con il pubblico. 

Biglietto unico 7 euro.
Info: Comune di Monticello (0444 947511), Compagnia Astichello (335 7770107) e Fita Veneto (0444 324907).

 

Sei qui: Home Notizie Torna "Febbraioateatro": la tredicesima edizione dal 17 febbraio al 10 marzo 2019

logo fitalogo fitaveneto